Tocca a Mauri

Davide Mauri in coppia con Massimo Cester dello Skorpion Pordenone sarà l’unico atleta in gara ai Campionati del Mondo di Kata di Daegu (Sud Korea). La coppia del Katame No Kata sarà una delle sette che compongono la Nazionale azzurra e tenterà di ripetere la bella gara dello scorso anno quando a Cancun in Messico si piazzarono al 3° posto. Reduci dal 5° posto agli Europei di Las Palmas (Spagna) i due judoka cercheranno in Korea del Sud di raggiungere un risultato di prestigio dopo un’estate di allenamenti intensi.

Ripresa agonistica in piena fase di preparazione per il Judo Kuroki. Dopo l’amichevole di metà agosto nel Memorial Biasizzo con gli ospiti malesi guidati da Denis Braidotti che ha visto le due squadre tarcentine in gara al primo (Anna Coradazzi, Francesco Nocent, Gino Gianmarco Stefanel, Giacomo Cugini, Giuliano Casco) e terzo posto (Greta Zuzzi, Iacopo Bardus, Alberto Bertossi, Alessio Marini, Enrico Shaurli) con al secondo posto la formazione maltese con  Boris Gubiani come pretsito i judo tarcentini hanno avuto due week end internazionali. A Mondsee in Austria i giovani accompagnati da Massimo Nocent hanno portato a casa una medaglia d’oro con Francesco Nocent (ancora in forze fino a fine anno dello Sport Team Udine ma seguito dal Judo Kuroki), una d’argento con Iacopo Bardus e una di bronzo con Andrea Pitis. Nelle due gare disputate dai seniores vicini al podio i judoka tarcentini nel Kastela Open in Crozia (4° Marco Orlando, 5° Gino Gianmarco Stefanel, 7° Giacomo Cugini), più lontani nel più competitivo 35° SNP a Banska Bystryca in Slovacchia (Gino Gianmarco Stefanel, Giacomo Cugini e Marco Orlando tutti e tre fermi al 9° posto) . In Slovacchia ha arbitrato Tiziano Tieppo.

Test estivi ma importanti – ha detto coach Stefanel – ma gare alla fine impegnative perché il judo all’estero non è mai fermo. Adesso a settembre impegni di minor valore prima delle gare chiave dell’anno di ottobre e novembre.”

2019-09-02T12:56:02+02:00

Leave A Comment