Alpen Adria Liga e Master FVG: quando il grande cuore Kuroki lascia il segno

Ultime due settimane di giugno all’insegna delle squadre e delle prove d’insieme al Judo Kuroki: un salutare salto alle origini del club tarcentino sempre più alle prese con un calendario troppo denso e complicato. Il 23 giugno a San Lorenzo di Sebato (Bolzano) è andata in scena la prima giornata dell’Alpen Adria Liga 2018, gara italo-austriaca che ha visto il Judo Kuroki lo scorso anno attestarsi al quarto posto finale, dopo aver chiuso la stagione regolare al terzo posto. L’inizio è stato di alto valore agonistico e il Presidente Giuliano Casco (46 anni) ha guidato la pattuglia dei giovani del Judo Kuroki vincendo gli incontri decisivi per il 6 a 4 contro lo Swarowski Wattens, vinto nonostante l’arbitraggio abbia tolto inspiegabilmente una vittoria a Ivan Shaurli. E anche l’incontro nettamente perso per 9 a 1 contro i favoriti del Judo Zentrum Innsbruck è stato influenzato da due incontri arbitrati maletto. “ Potevano essere due 7 a 3. – ha detto coach Stefano Stefanel – Sia nell’incontro vinto, sia nell’incontro perso la terna arbitrale tutta austriaca non è stata molto equilibrata. Però la prova d’insieme è stata ottima”. La seconda giornata dell’Alpen Adria Liga si svolgerà a Tarcento il 20 ottobre. In gara a San Lorenzo di Sebato Boris Gubiani, Ivan Shaurli, Gino Gianmarco Stefanel, Davide Shuarli, Giuliano Casco e i due prestiti tesserati con la Polisportiva Villanova ma in forza allo Shidokan Roveredo Nicolae Bologa e Marvin Bedel.

Straordinaria prova invece dei Master tarcentini nel 15° Torneo dei Vecchi Maestri – Master FVG, prova valida per il Trofeo Italia, a cui era stato abbinato il Campionato Italiano a squadre. Organizzazione ineccepibile del Judo Kuroki e prova corale perfetta, con il terzo posto tra i team presenti, ma preceduti solo dalle squadre regionali della Toscana e della Lombardia ( e seguiti da quelle dell’Emilia Romagna e del Lazio). Primo posto per il Presidente Giuliano Casco ancora una volta grande protagonista, argento per Marika Sato, Stefano Stefanel, Astrit Resuli, Enrico Shaurli, bronzo per Alberto Bertossi, Loris Clocchiatti, Maurizio Bertoni, quarto posto per Valentina Lenzini, quinto posto per Alessio Marini. Straordinari e a sorpresa i due podi di Alberto Bertossi e Maurizio Bertoni, veri protagonisti in casa. Dopo la gara di Tarcento (che qualificava per gli Italiani di dicembre) sono ben 9 i judoka tarcentini che potranno essere protagonisti nella finale nazionale: oltre a Johnny Volpe e Valentina Lenzini, qualificatisi nella seconda prova del Circuito il Trofeo della Murata a Cittadella, ci saranno anche Giuliano Casco, Stefano Stefanel, Enrico Shaurli, Marika Sato, Astrit Resuli, Alberto Bertossi, Maurizio Bertoni. Guidati in gara da Sebastiano Billardello, coadiuvato da Gino Gianmarco Stefanel, i tarcentini hanno partecipato anche al Campionato Italiano a squadre affrontando come club con alcuni rinforzi le squadre regionali. La squadra più forte (quella T 4-5-6-7, dai 45 ai 65 anni) ha perso subito tre delle sette pedine: Fabiana Fusillo che ha dato forfait già la mattina, l’atleta in prestito che si è infortunato nella gara individuale e Stefano Stefanel, che ha dovuto fermarsi per un problema al ginocchio al primo incontro. I quattro portacolori rimasti nulla hanno potuto contro avversari completi (ogni incontro partiva da uno 0 a 3) e si sono fermati al 5° posto, ma resta da segnalare la grande gara di Marika Sato che ha vinto tutti e quattro gli incontri (gli altri erano Maurizio Bertoni, Giuliano Casco, Stefano Temporal, Enrico Shaurli). 5° posto anche per la formazione più giovane (T 1-2-3, dai 30 ai 45 anni), che ha sempre combattuto incompleta per alcuni forfait dell’ultimo minuto (in gara Alessio Marini, Alberto Bertossi, Valentina Lenzini, Loris Clocchiatti, Astrit Resuli).

Due grandi prestazioni che chiudono la stagione in maniera egregia.

2018-07-06T14:53:06+00:00

Leave A Comment