Prime medaglie per gli azzurri dei Kata

Prime medaglie per gli azzurri dei Kata

Gubiani ancora bronzo al Pohorski Batalion

Bardus guida gli esordienti a Fagagna

            Il 2018 agonistico è partito con le prime soddisfazioni importanti per il Judo Kuroki. Nella prima gara nazionale (Gran Prix di Giaveno di Kata) disputatasi in terra piemontese medaglia d’oro per Davide Mauri in coppia con Massimo Cester (Skorpion Pordenone) nel Gran Prix e per Gino Gianmarco Stefanel in coppia con Alessandro Cugini (Dlf Yama Arashi Udine) nel Criterium. Entrambe le coppie partite col piede giusto in questo 2018 saranno protagoniste tra un mese a Bruxelles nella prima Europa Cup del Circuito internazionale. Secondo posto nel Gran Prix di Kodokan Goshin Jutsu per Marika Sato e Fabio Polo al rientro alle gare dopo più di sei mesi.

Ancora un bronzo per Boris Gubiani in Slovenia nella 49. edizione del Pohorski Batalion, la gara d’apertura del calendario sloveno: con due vittorie e due sconfitte Gubiani ha confermato la posizione dello scorso anno. Ha perso l’argento dopo una battaglia di 8 minuti al Golden score, così come gli era accaduto alla qualificazione degli assoluti la settimana prima (oltre 9 minuti di incontro). Se Gubiani saprà essere più concreto chiuderà gli incontri prima del Golden score. In Slovenia nono posto per Ivan Shaurli, Gianluca Tieppo e Alberto Bertossi nei kg. 73.

Iacopo Bardus con una prestazione imperiosa e un oprimo posto che scaccia le nubi di fine 2017, ha guidato gli esordienti del Judo Kuroki alla conquista del terzo posto nella 10° Coppa Shimaj a Fagagna, gara d’apertura del calendario regionale 2018. Buono l’esordio dei ragazzi del 2005 alla prima esperienza tra li Esordienti B: l’impatto per molti non è stato dolce, ma si sono difesi: 2° Ilaria Cosenza, 4° Anna Coradazzi, 5° Michelle Londero e Greta Zuzzi, 9° Daniel Clocchiatti e Daniele Menis. Molto positiva anche la prova degli Esordienti A (nati nel 2006) con gli argenti di Andrea Pitis, travolgente nelle eliminatorie e poco tattico in finale e  del sorprendentemente roccioso Federico Craighero. Ottimo e generoso Denis Pezzetta (terzo) e ancora un po’ acerbo Matteo Molinaro (quinto).

Nella 2° Coppa Ragazzi argenti per Andrea Di Bernardo, Giacomo Bertossi e Thomas Colaoni e quinto posto per Victor Blazhko.

Qualificazione agli Assoluti amara per Boris Gubiani (terzo), Gianluca Tieppo e Alessio Marini (quarti), Ivan Shaurli (quinto). Sarà dunque solo Gino Gianmarco Stefanel, qualificato di diritto, a rappresentare il Judo Kuroki Tarcento nella finale nazionale.

2018-01-22T12:03:35+00:00

Leave A Comment